X
<
>

Condividi:
2 minuti per la lettura

AVELLINO- Il contagio ne carceri esplode e anche in Irpinia i numeri iniziano a creare problemi per le strutture detentive. A partire dal carcere di Bellizzi Irpino, dove alla giornata di ieri si registrano almeno 56 casi di positività sulla popolazione che è composta da almeno 450 detenuti. Almeno sette dei dieci padiglioni dell’istituto penitenziario irpino sono interessati dai casi di contagio, che a quanto pare almeno fino a ieri non hanno riguardato i reparti di Alta Sicurezza e Femminile.

Una situazione non facile, quella che sta gestendo in queste ore il direttore Paolo Pastena, meno grave invece quella sul fronte del personale, una decina in totale gli agenti ancora positivi al Covid 19 nella struttura di Contrada San Oronzo. Sulla necessità di un intervento che riguardi anche le misure alternative è intervenuto anche il Garante provinciale per i detenuti, Carlo Mele, che in questi giorni insieme all’Osservatorio Carceri sta monitorando una situazione che si fa sempre più grave.

E intanto anche a Belizzi Irpino ci sono proteste, l’adesione pacifica da parte di alcuni detenuti allo sciopero del vitto. La protesta è riferita sia alla condizione determinata dal Covid che al sovraffollamento esistente nel penitenziario.

Il virus continua a fare vittime. Due i deceduti. Un anziano di Grottaminarda morto a Benevento e nella terapia subintensiva del Covid Hospital dell’Azienda Moscati una 81enne di Avellino, ricoverata dal 18 gennaio scorso. Da domenica è la decima vittima del coronavirus in Irpinia.

Sono 70 le persone in cura presso gli ospedali irpini. Nelle aree Covid del Moscati sono ricoverati 40 pazienti: 4 in terapia intensiva, 24 nella degenza ordinaria/subintensiva del Covid Hospital, 10 nell’Unità operativa di Malattie Infettive, 1 nell’Unità operativa di Pediatria e 1 in quella di Ostetricia e Ginecologia della Città ospedaliera.

Presso l’Area Covid del P.O. di Ariano Irpino sono ricoverati 30 pazienti, di cui: 6 in degenza ordinaria; 10 in sub intensiva; 3 in Terapia Intensiva; 11 Medicina Covid. I contagi non scendono. Sono infatti 563 casi trovati su 5.312 tamponi (sia antigenici che molecolari) esaminati nei laboratori abilitati. Tra quelli più significativi, spiccano i 17 di Ariano Irpino; 11 di Atripalda; 10 di Avella; 68 di Avellino; 8 di Lauro; 9 di Lioni; 10 di Mercogliano; 8 di Mirabella Eclano; 8 di Montecalvo Irpino; 18 di Monteforte Irpino; 3 di Montefredane; 7 di Montemiletto; 1 di Monteverde; 43 di Montoro; 12 di Mugnano del Cardinale; 10 di Nusco; 11 di Prata PU; 5 di Pratola Serra;11 di Rotondi; 12 di Senerchia; 22 di Serino; 22 di Solofra; 8 di Sperone; nei Centri Vaccinali dell’Asl di Avellino 5.546 dosi di vaccino così suddivise: 231 a Monteforte Irpino; 245 a Mirabella Eclano; 127 a Sant’An – gelo dei Lombardi; 60 presso il Centro Vaccinale del P.O. di Sant’Angelo dei Lombardi; 86 a Montemarano; 882 presso il Centro Vaccinale di Avellino; 198 a Montoro; 221 a Solofra; 317 presso il Centro Vaccinale di Ariano Irpino Vita; 84 a Vallata; 184 a Atripalda; 51 presso il Centro Vaccinale di Flumeri; 158 a Moschiano; 132 a Cervinara; 342 a Montefalcione; 212 a Grottaminarda; 180 a Mercogliano; 194 a Altavilla Irpina; 390 a Mugnano del Cardinale; 126 a Montella; 182 a Bisaccia; 109 a Lioni; 107 presso MMG; 605 pediatriche; 45 a domicilio; 78 presso Caserma Berardi.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

EDICOLA DIGITALE