X
<
>

Condividi:

E’ una ripartenza a macchie di leopardo che vede in prima linea pochi sindaci coraggiosi quella delle scuole d’Irpinia. Così anche questa mattina saranno pochissimi gli alunni della scuola dell’infanzia e della prima elementare che torneranno tra i banchi. Tra gli altri gli alunni dell’istituto comprensivo De Sanctis di Cervinara e dell’istituto comprensivo Del Balzo di San Martino e Roccabascerana dove l’infanzia ripartirà dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.30 mentre per le classi prime della scuola primaria l’orario sarà dalle ore 8.20 alle ore 13.20 dal lunedì al sabato.


Una presa di posizione netta quella dei sindaci Caterina Lengua e Pasquale Pisano. Cervinara e San Martino, forti anche dei risultati degli screening avviati dall’Asl, vanno ad affiancarsi a Comuni come Bagnoli e Contrada che avevano scelto di far ripartire le attività didattiche in presenza già la settimana scorsa. A rientrare dovrebbe essere anche gli alunni della scuola dell’infanzia di Pratola Serra. A Summonte, invece, il sindaco ha scelto di prorogare la sospensione delle lezioni in presenza per infanzia e prima elementare fino al 5 dicembre. Sospensione delle lezioni prorogata fino al 7 dicembre anche a Gesualdo e al 5 dicembre a Prata.


Ha fatto un passo indietro il sindaco di Rotondi:«Mi sembra contraddittorio chiudere la seconda elementare e aprire la prima e capisco che la didattica a distanza non funziona per i più piccoli ma la ratio della salute deve prevalere – ha detto Antonio Russo- Certo verrà il giorno che decideremo di riaprire tutto perché ormai dobbiamo conviverci ma ora non lo ritengo opportuno». Tutto rimandato al 7 dicembre quindi.


Intanto, sulla base dell’Ordinanza regionale n. 93 del 28 novembre scorso, proseguono fino al 7 dicembre gli screening su base volontaria, attraverso la somministrazione di tamponi antigenici, del personale docente e non docente della scuola primaria (ad esclusione delle prime classi) e delle prime classi della scuola secondaria di primo grado, degli alunni e relativi familiari conviventi presso i drive in di Avellino, Avella, Ariano, Cervinara e Moschiano. Per poter prenotare il tampone antigenico, è possibile contattare il numero verde regionale 800 814 818, attivo dalle ore 07.30 alle 19.30, per l’intera durata dello screening. E’, inoltre, possibile sottoporsi al tampone antigenico presso le postazioni drive-in dell’Asl di Avellino anche senza prenotazione dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19. Il cittadino dovrà recarsi presso la postazione drive-in, munito di tessera sanitaria, e nel caso di minori di tessera sanitaria del minore e del genitore/tutore che lo accompagna. Sono stati 3180 gli screening effettuati fino ad oggi.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA