X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

Un confronto per rilanciare l’emergenza legata alle aree interne, portandola sul tavolo del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. E’ quello che si è tenuto ieri al Quirinale.

Ad incontrare Matterella i vescovi promotori della “Lettera agli amministratori Mezzanotte del Mezzogiorno?”, il presidente Felice Accrocca, arcivescovo metropolita di Benevento; Arturo Aiello, vescovo di Avellino; Domenico Battaglia, vescovo di Cerreto Sannita-Telese-Sant’Agata de’ Goti; Pasquale Cascio, arcivescovo di Sant’Angelo dei Lombardi-Conza-Nusco-Bisaccia; Sergio Melillo, vescovo di Ariano Irpino-Lacedonia e Riccardo Guariglia, abate di Montevergine.

Grande la soddisfazione dei vescovi al termine dell’incontro. Da Cascio a Melillo, da Accrocca ad Aiello hanno sottolineato la bella accoglienza ricevuta dal presidente Mattarella “che ci ha ascoltato con attenzione. Abbiamo voluto porre l’accento – hanno spiegato sul momento difficile che vive il territorio, suggerendo un metodo che, anche in politica come in economia, tenga fermo il primato della comunione. E il metodo è quello del camminare insieme, di “are rete, quindi, gioco di squadra. Di qui la necessità di un serio progetto per le aree interne”.

L’incontro con Mattarella si affianca al Primo Forum degli Amministratori Campani, tenutosi lo scorso anno e alla “Lettera agli amministratori Mezzanotte del Mezzogiorno?” per restituire centralità alle periferie.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares