X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

Falcone e Borsellino incarnano non solo per l’Italia il simbolo di chi a costo della propria vita lotta per la Giustizia è contro la mafia.

C’è però “un giudice a Berlino” che finge di ignorare il ruolo che la battaglia di questi due eroi italiani ha avuto per l’intera Europa: Duisburg è forse già dimenticata?

Certamente l’associazione tra un ristorante a Francoforte e il più alto sacrificio dei due magistrati è offensiva per i tedeschi come per noi. Il pensiero di quei giudici non è il nostro pensiero: la mafia è morte, è distruzione, è povertà, e per quanto ci riguarda, oggi una volta di più siamo tutti Giovanni Falcone e Paolo Borsellino”

E’ quanto dichiara SIBILIA, commentando la sentenza che in Germania ha negato “tutela” al nome dei due magistrati uccisi dalla mafia.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares