X

Tempo di lettura 3 Minuti

SERINO (AV) – Sei contagi in quaranntotto ore. E’ quello che si registra nel comune di Serino, dove tra i contatti familiari del sessantanovenne venezuelano arrivano in poche ore altri quattro contagiati. Si tratta di un intero nucleo familiare, quello che da domenica è in quarantena precauzionale. Un’intera famiglia residente nel comune dell’Alta Valle del Sabato, dove fino a pochi mesi fa quanto pare risiedeva anche il nucleo familiare del sessantanovenne di Santa Lucia di Serino. Un contatto molto stretto e l’infezione, quella che per ora ha interessato diciassette persone. I quattro, un uomo di quarantadue anni e tre donne, una di cinquantotto anni e l’altra di ventotto, la più piccola invece ha appena tre anni, sono asintomatici e seguiti costantemente sia dall’Asl che dallo stesso comune di Serino, dove solo giovedì era arrivata la notizia di altri due contagi, sempre tra i contatti di San Michele e Santa Lucia di Serino, in questo caso una coppia di ventiseienni.

A dare la comunicazione di questi quattro nuovi casi è stata l’Azienda Sanitaria Locale di Avellino, che nella tarda mattinata di ieri ha comunicato « che su 243 tamponi analizzati nelle ultime 24h risultano 4 casi positivi al COVID 19, riferiti a 4 persone residenti nel comune di Serino, già in isolamento, contatti stretti di casi già positivi.Resta alta l’attenzione da parte dell’Asl, a seguito dei nuovi casi registrati, pertanto nelle prossime ore continuerà l’attività di monitoraggio con l’effettuazione di tamponi a tutti i potenziali contatti, anche non stretti, e a soggetti considerati a rischio di contagio».Che sia alta l’attenzione lo testimonia anche il vertice tra i sindaci dell’area serinese che si è svolto ieri mattina a Serino. Allo stesso tavolo il primo cittadino Vito Pelosi, il sindaco di Santa Lucia di Serino Ottaviano Vistocco e quello di San Michele di Serino Michele Boccia. Al termine dell’incontro i sindaci però hanno anche voluto rasserenare le comunità. Lo hanno fatto attraverso una nota: «E vista la situazione riguardante i casi Covid-19 registrati nei Comuni di Serino, Santa Lucia di Serino e San Michele di Serino, nella mattinata odierna, i Sindaci delle tre comunità si sono riuniti per poter fare il punto della situazione e affrontare in maniera sinergica le iniziative da porre in essere al fine di contenere, monitorare e gestire, ovviamente unitamente agli organi sanitari competenti, l’eventuale diffusione del virus.

Le tre comunità stanno affrontando in modo unitario la problematica, senza distinzione territoriale ma esclusivamente nell’interesse dei cittadini, perché ritengono che solo così si possa risolvere più velocemente e in maniera più efficace la situazione. Le amministrazioni, insieme all’As1, hanno provveduto tempestivamente, e in maniera precauzionale, ad isolare già da diversi giorni i potenziali contatti, a far effettuare tutti i tamponi necessari, ritenendo che al momento la situazione sia sotto controllo e circoscritta ai predetti casi.

Si invitano tutti i cittadini a continuare a rispettare tutte le norme di sicurezza, l’uso delle mascherine nei luoghi chiusi e nei luoghi aperti dove non è possibile garantire la distanza di sicurezza. Saranno, inoltre, potenziati i controlli sul territorio da parte delle Forze dell’Ordine». Proprio su questo fronte c’è la massima attenzione anche da arte della Prefettura. Intanto si attendono gli esiti di altri tampoi che sono stati eseguiti nella giornata di ieri su tutta la zona serinese, dove resta comunque l’incubo del focolaio. Anche se i contatti restano quelli stretti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares