X

Tempo di lettura 2 Minuti

VALLO LAURO- C’è un “focolaio” che fa tremare anche l’Irpinia. Quello che si sta registrando nel nolano, dove nelle ultime ore si sono registrati già diversi casi, dopo il rientro di un soggetto dalla zona balcanica. Ieri sera è scattato l’allarme rosso a Moschiano, dove il primo cittadino Rosario Addeo, che già aveva dovuto gestire due casi di contagio per un rientro dalla Romania, ha disposto l’isolamento domiciliare per la famiglia di un operaio che lavora proprio a Nola. La conferma potrebbe arrivare già nella mattinata di oggi visto che i contagi vengono comunicati nell’arco delle 24 ore, ma a quanto pare anche qui si tratta di un caso positivo.

Addeo è già in contatto con l’Asl, che monitorava proprio la rete irpina dei contatti avuti nell’area nolana. E già potrebbero scattare i tamponi per tutti i contatti avuti dal soggetto. Il timore è che si possa veramente trattare di un ceppo più contagioso e soprattutto che i contatti avuti dall’operaio, che non conosceva di esesre finito a rischio, possano ora dover essere sottoposti tutti a tampone. Anche perchè lo stesso positivo avrebbe partecipato due sere fa ad una festa in montagna. Ora il timore è che ci possa essere il rischio di altri contagi e la situazione viene costantemente monitorata.

Già da ieri sera è scattata la ricostruzione di tutti i contatti. Il primo cittadino Rosario Addeo è infatti impegnato a ricostruire la catena di contatti, anche per evitare che ci possa essere il rischio di focolai. Sono 19 i nuovi positivi al coronavirus rilevati in Campania ieri, su 1.689 tamponi eseguiti. Così i dati dell’Unità di crisi della Regione, aggiornati alla mezzanotte di martedì.

Nessuna nuova vittima (il totale resta a 434) mentre si registrano quattro guarigioni. E’ “sotto controllo” la situazione del contagio in provincia di Salerno. Lo ha spiegato il direttore generale della Asl di Salerno, Mario Iervolino, nel corso del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dal prefetto Francesco Russo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares