X
<
>

Condividi:

AVELLINO – Terapia Intensiva con un solo posto libero alla Palazzina Alpi del Moscati di Avellino. Al Covid Hospital i numeri iniziano a farsi sempre più alti, e non si registra un freno anche all’arrivo di pazienti al Pronto Soccorso.

Non è escluso che neller prossime ore si renda necessario cercare nuovi posti o un’altra area dello stesso Covid Hospital per la Terapia Intensiva.

Quello degli ospedali è uno dei fronti più gravi della fase di pandemia che si vive in questi giorni. A partire dalla Città Ospedaliera. Infatti nelle aree Covid dell’Azienda ospedaliera Moscati risultano ricoverati 79 pazienti: 9 in terapia intensiva (su 10 posti) , 36 nelle aree verde e gialla del Covid Hospital, 10 nell’Unità operativa di Medicina d’Urgenza, 9 nell’Unità operativa di Malattie Infettive, 5 nell’Unità operativa di Geriatria e 10 nel plesso ospedaliero di Solofra.

Nel Presidio ospedaliero di Ariano Irpino risultano ricoverati 40 pazienti, di cui 4 in Terapia Intensiva.

E a lanciare l’appello alla Regione è la segreteria del Nursind Campania: «Ospedali campani al collasso, la tenuta dei servizi assistenziali a rischio, si faccia presto. le istituzioni regionali diano risposte urgenti. Serve un’ accelerazione della campagna vaccinale anche attraverso l’utilizzo delle prestazioni aggiuntive per gli infermieri. Urge il potenziamento degli organici per contrastare questa terza ondata. Le aziende rinnovino i contratti a 36 mesi dei precari della Sanità. Se la situazione dovesse ulteriormente peggiorare, le istituzioni preposte valutino l’aiuto dell’esercito. Si faccia presto per uscire da questo incubo che oramai dura da un anno».

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA