X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

AVELLINO- Altri quattro decessi in poche ore, quelli che seguono ai numeri e alla storia drammatica della quarantatreenne avvocato che è deceduta mercoledì pomeriggio al Moscati (vedi a pagina 8 ndr) . Una strage senza fine, con i numeri di questa terza ondata che iniziano davvero a fare paura. Sono 24 le vittime del coronavirus in Irpinia registrate in 9 giorni. E nove solo nei primi cinque giorni di questa terribile settimana.

Le vittime, anche in questa circostanza non sono solo over 80, confermando un trend dei decessi che per quanto riguarda la fascia di età si è sempre più assottigliato. Due delle vittime di ieri sono infatti under 70. La prima è deceduta nella mattinata nella terapia intensiva del Covid Hospital dell’Azienda Moscati. Si tratta di una paziente di 67 anni di Avella, ricoverata dal 29 marzo e in terapia intensiva dal 12 aprile. La seconda vittima under 70 si è registrata sempre alla Città Ospedaliera, dove è deceduto nel pomeriggio, nella terapia intensiva del Covid Hospital dell’Azienda Moscati, un paziente di 66 anni di Aiello del Sabato ricoverato dal 9 aprile.

Nelle ultime ventiquattro ore si sono registrati però dei decessi anche al Frangipane di Ariano, In particolare si tratta di un 91enne di Gesualdo e un 85enne di Ariano. Solo mercoledì c’erano state due vittime nelle aree Covid dell’Azienda Moscati, due pazienti: un 71enne di Solofra, ricoverato dal 16 aprile nella terapia subintensiva del Covid Hospital, e la giovane professionista di 43 anni di Santa Lucia di Serino, ricoverata dal 31 marzo e in terapia intensiva dal 15 aprile.

E non calano, nonostante i decessi registrati, i numeri dei ricoveri, in particolare quelli in Terapia Intensiva. Negli ospedali irpini sono 108 i pazienti ricoverati, 14 dei quali in terapia intensiva. Nelle aree Covid dell’Azienda ospedaliera Moscati risultano ricoverati 70 pazienti: 10 in terapia intensiva, 30 nelle aree verde e gialla del Covid Hospital, 9 nell’Unità operativa di Medicina d’Urgenza, 9 nell’Unità operativa di Malattie Infettive e 12 nel plesso ospedaliero di Solofra.

Nel Presidio ospedaliero di Ariano Irpino sono ricoverati 38 pazienti, di cui 4 in terapia intensiva, 22 in Area Covid e 12 in Medicina Covid.E proprio nei Reparti dove si trovano i pazienti più gravi che i numeri continuano ad essere piuttosto preoccupanti.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA