X
<
>

Tempo di lettura 3 Minuti

AVELLINO. L’Italia è campione d’Europa. Gli azzurri di Mancini a Wembley trovano un trionfo storico, che le mancava dal 1968. L’Inghilterra padrona di casa è stata battuta ai calci di rigore dopo l’1-1 al termine dei tempi supplementari. L’Italia torna ad alzare un trofeo dopo 55 anni di digiuno.

Festa per la città e la provincia che si riversata in piazza con cori, urla ma soprattutto sventolio del tricolore. Una gioia assoluta per l’intera città, ma non solo.

Fuochi d’artificio, caroselli, cori ed esultanza alle stelle: è esplosa la gioia degli italiani nelle piazze da nord a sud appena la Nazionale ha vinto ai rigori gli Europei che l’Italia non vinceva dal 1968. E’ il secondo titolo europeo che l’Italia si aggiudica.

Doccia gelata. Gelatissima. L’inizio della finale per l’Italia si mette in salita. Rete di Shaw dopo appena 2′ che finalizza una azione corale con un tiro che termina alle spalle di Donnarumma.

L’imbattibilità della Nazionale guidata da Roberto Mancini, dopo il pareggio contro la Spagna, ha raggiunto quota 33 partite (nuovo record assoluto), precisamente da Italia- Ucraina 1-1 del 10 ottobre 2018, dopo la sconfitta subita il 10 settembre precedente contro il Portogallo in Nations League. In queste 33 partite, gli Azzurri sono stati in svantaggio solo in poche occasioni e in totale per 43 minuti, ampiamente superati nella finale contro l’Inghilterra di ieri sera.

Leonardo Bonucci ristabilisce le distanze e firma l’1-1 dell’Italia contro l’Inghilterra a Wembley dopo il vantaggio di Shaw. Il difensore della Juventus è andato a segno al 67′.

Dopo i novanta minuti regolamentari spazio ai supplementari. Nemmeno i supplementari servono a sbloccare la gara. Il tutto mentre prima dell’inizio della gara diversi fischi e qualche buu sono risuonati nello stadio di Wembley in occasione dell’esecuzione dell’Inno di Mameli prima della finale di Euro 2020 tra Italia e Inghilterra.

Bu e fischi anche alla lettura della formazione azzurra. Boato all’inno inglese e alla lettura dell’undici dei Tre Leoni. “Grazie, Presidente”, “Che signore, che stile!”, “Mattarella, ti si vuole bene”. Il popolo del web si ‘inchinà a Sergio Mattarella.

Il video che mostra l’esultanza composta del presidente della Repubblica per il gol del pareggio dell’Italia durante la finale degli Europei a Wembley contro l’Inghilterra ha fatto il giro del web, e gli internauti hanno riempito Twitter di commenti entusiasti e di approvazione per l’eleganza entusiasta con la quale Mattarella esprime la gioia al momento del gol. “Sembra un hooligan in giacca e cravatta”, scherza un fan. Ha chiaramente detto ‘Dajè!”, scrive qualcuno. “Mattarella esulta come Pertini”, chiosa un altro.

Nella pausa del primo tempo di Italia- Inghilterra il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha incontrato Matteo Berrettini, reduce della finale di tennis del torneo di Wimbledon, facendogli i complimenti.

“Ci vediamo domani”, gli ha detto il capo dello Stato. L’Italia brinda per un successo immenso. Le lacrime di un popolo che trova nella vittoria del titolo europeo una gioia dopo un anno e più di sofferenza.

Notti magiche anche per l’Irpinia che festeggia una nazionale che ha rievocato tempi passati meravigliosi. E’ la vittoria del riscatto per tutta la nazione. Il tifo a Wembley Gli schermi in giro per la nazione

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA