X

Tempo di lettura 2 Minuti

Il Progetto Ferrovia Eboli Calitri Pescopagano incassa un importante risultato. I vertici di Ferrovie Italiane guardano con favore a questa importante opera, interessamento espresso nelle parole di Carlo De Vito, amministratore delegato di Fs Sistemi Urbani, Ferrovie dello Stato italiane, e che ha dato il suo pieno sostegno al progetto, considerandolo “strategico e importante”.

Parole interpretate come il punto di svolta: l’ingegnere De Vito ha infatti il compito di valorizzare il patrimonio non più funzionale all’esercizio ferroviario del Gruppo Fs italiane. E’ accaduto martedì mattina, nell’aula Giancarlo Siani del Consiglio regionale, dove si parlava di distretti turistici e dove e il coordinatore, Enzo Marrazzo, ha presentato i componenti del Comitato tecnico scientifico. Tra gli argomenti discussi, anche il progetto della Ferrovia Eboli-Calitri-Pescopagano-Melfi.

Si è discusso, alla presenza del portavoce del comitato, Giacomo Rosa, già sindaco di Contursi Terme e candidato con De Luca al Consiglio regionale, dell’importanza del progetto, visto nelle sue potenzialità in prospettiva, nel piano di sviluppo più complessivo che prevede il potenziamento della rete ferroviaria nazionale lungo le grandi direttrice alle quali si collegano le reti cosiddette minori. Un argomento che ha incrociato l’attenzione dei presenti, tra loro l’eurodeputato Andrea Cozzolino, la presidente del Consiglio regionale Rosetta D’Amelio, il vicepresidente della commissione Cultura, Pasquale Sommese.


L’iniziativa si è svolta all’indomani dell’incontro ad Avellino tra il ministro della coesione territoriale e del Mezzogiorno, Giuseppe Provenzano, il portavoce Rosa e il sindaco di Calitri, Michele Di Maio. Qualche giorno prima il progetto è stato consegnato nelle mani del Governatore Vincenzo De Luca. Non si contano le tante adesioni di Comuni e le iniziative svolte finora, con l’obiettivo di sensibilizzare il territorio che tocca due regioni e tre province. «Siamo ad un punto di svolta, e questo sta succedendo grazie alla tenacia e alla caparbietà di un territorio e di un popolo delle aree interne che lotta e combatte e  che non vuole arrendersi ad un destino già segnato, lo spopolamento», ha detto Giacomo Rosa. L’obiettivo resta quello di ottenere il finanziamento del progetto esecutivo: va in questa direzione il convegno in programma per martedì 18 agosto al Comune di Pescopagano. Sono stati invitati i rappresentanti delle regioni Campania e Basilicata, sindaci, esponenti del Governo e parlamentari. Se sono in tanti a crederci, la svolta concreta non può essere lontana.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares