X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

AVELLINO – “E’ imbarazzante vedere in questi giorni tanta gente con il cappello in mano davanti alle segreterie. Queste cose non sono più tollerabili”. E’ Sabino Basso, capolista di Campania Libera a presentare la sua squadra al Viva Hotel: Katia Di Pietro, Elisabetta Graziano, Giovanni Luigi D’Avanzo.


“La politica per me è un mondo nuovo, le dinamiche sono diverse da quelle del mondo impreditoriale ma voglio dare il mio contribuito. Non siamo candidati di voti ma per le idee. Il presidente De Luca mi ha chiamato perché posso contribuire con proposte nuove per questo territorio”, dice Basso che passa poi ad elencare le criticità del territorio che riguardano a suo dire scuola, lavoro, servizi come i trasporti. “C’è tanto da fare. Se avremo voce in capitolo possiamo fare molto. La priorità delle priorità è il lavoro – sottolinea Basso -, i giovani di questa terra stanno scappando, dobbiamo arginare questa dispersione di cervelli, possiamo creare sviluppo e opportunità”.


“Perché De Luca? Mi schiero con le persone giuste. Stimo De Luca per la sua energia, non è questione di centrodestra o centrosinistra”, afferma Basso. E’ un momento di grande confusione, ci vogliono le idee chiare e il polso rigido: il Governatore mi sembra aver dimostrato di avere queste caratteristiche”, conclude Basso.


Tocca poi a Elisabetta Graziano, esperta in digital marketing: il suo impegno è spingere istituzioni ad aprirsi al mondo del digitale. “L’attuale momento storico ha spinto i più grandi brand digital ad organizzare nuovi corsi di formazione online. Dovremmo indirizzare investimenti ed elaborare strategie in questo campo”. E’ una delle ricette che può limitare lo spopolamento. “Ho deciso, da giovane donna, di scendere in campo proprio perché i miei coetanei si sentono lontani dalla politica”, aggiunge. “Il mondo sta cambiando e le donne come succede negli Usa stanno intraprendendo la strada della politica per rappresentare i propri distretti, anche per questo ho deciso di scendere in campo”.


Katia Di Pietro di Flumeri vuole rappresentare le persone oneste, quelle che “si rimboccano le maniche e rivendicano uno spazio per cambiare la propria vita e quella di questa provincia. La necessità è di garantire sviluppo e lavoro”.
Giovanni Luigi D’Avanzo parla di una squadra forte che avrà un’importante affermazione. “Siamo cittadini che, ogni giorno, si impegnano per migliorare le condizioni della propria terra, da persone che hanno dato e che vogliono dare qualcosa alla provincia di Avellino. Non siamo qui a fare passerella, puntiamo al seggio in Consiglio Regionale, e lo otterremo”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares