X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

LAURO (AV) – «Il fatto che la scuola sia diventata un terreno di campagna elettorale è davvero gravissimo e credo che non porterà un voto a chi ha ritenuto di voler fare una campagna elettorale di questo tipo, ma accentuerà una conflittualità che non solo non è necessaria in questo momento ma rischia di compromettere un mondo che ha grande necessità di essere pacificato che ha bisogno di vedere tutti coinvolti rispetto a criticità che vengono da lontano e rispetto a cui ciascuno porta un pezzo di responsabilità, ma chi oggi pensa di darci delle lezioni forse le più grandi, perché ha disinvestito sull’istruzione, in maniera strategica e volontaria, con un piano preciso in mente”.

E’ così che da Lauro, dove stamattina ha partecipato ad una delle manifestazioni di chiusura della campagna elettorale del Partito Democratico di Avellino, il viceministro dell’Istruzione Anna Ascani, vicepresidente nazionale del Pd, ha bocciato la linea del centrodestra che nelle ultime ore ha concentrato proprio sulla scuola gran parte della campagna elettorale per le amministrative di domenica e lunedì.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares