X

Tempo di lettura 2 Minuti

Una lista per le Regionali, contro la Lega. Clemente Mastella, ex ministro della Giustizia, si è dimesso il 2 febbraio da sindaco di Benevento, e ora tira dritto verso Palazzo Santa Lucia. Per nulla intimidito dallo scontro con la Lega, abituato alle tempeste della politica risponde colpo su colpo. Nei giorni scorsi aveva parlato di “una fatwa da parte di Salvini e annunciato di voler replicare con una fatwa. “A una fatwa fattuale corrisponde una fatwa uguale e contraria: io non starò con la coalizione se il candidato è
della Lega”.
Mastella, nel centrodestra c’è un po’ di confusione, lei ha deciso che fare?
Io do una sola precisa indicazione: sono contro alla prepotenza della Lega, contro una Lega che vuole decidere e dettare le condizioni. Si sentono i conquistatori delle Gallie.
Neppure in coalizione con la Lega
Non posso andare con chi sputa inutilmente veleno nei miei riguardi.
Ce l’hanno con lei? Perché?
Se ce l’hanno con me o con i democristiani non lo so. Registro che l’altro giorno Giorgetti, il numero due della Lega, in una intervista sul Correre della Sera parlava con la voce di un moderato dicendo che loro sono per l’integrazione europea, mentre Salvini continua a parlare come Boris Johnson.
La Lega fa la voce grossa pensando di essere il maggiore partito della coalizione di centrodestra, è così?
Non so se Salvini in Campania sia preponderante rispetto a Forza Italia e agli altri moderati. Ma al Sud, in Campania la coalizione di centrodestra può essere guidata da un leghista.
Lei aveva dato la sua disponibilità a guidare la coalizione di centrodestra, o comunque a misurarsi attraverso le primarie: la sua proposta è ancora valida
C’era un sondaggio che mi dava vincente. Avevo chiesto le primarie, ma nulla. Contro di me c’è una contrarietà pregiudiziale, una forma di giustizialismo ad personam.
E dunque che fa? Un passo indietro?
Assolutamente no. Non sono come le Sardine, assomiglio più alla Balena Bianca.
Torniamo alla coalizione di centrodestra per le Regionali: Caldoro è un moderato, con lui va d’accordo?
Leggo in una sua intervista una sorta di chiusura nei miei confronti.
Di Mara Carfagna che dice?
Questa è un’altra cosa strana: la Carfagna era stata autrice di una sorta di riscatto contro la Lega ma ora non la si vede più.
Qualcuno dice che sia pronto a passare con il centrosinistra?
Farò una mia lista per Regionali. Saremo presenti in tutte le province.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares