X
<
>

Tempo di lettura 3 Minuti

AVELLINO – “Siamo la prima forza politica in Campania, vogliamo governare la Regione e liberarla da chi l’ha mal gestita. I miei competitor (De Luca e Caldoro ndr) hanno già guidato Palazzo Santa Lucia dimostrando ai campani tutti i loro limiti”. La candidata a Governatore del M5s, Valeria Ciarambino è ad Avellino, nel teatro Partenio per presentare la sua lista in Irpinia: Carmen Bochicchio, Maura Sarno, Vincenzo Ciampi e Generoso Testa.

“Noi ci occupiamo del benessere di cittadini e territori, non di consolidare posizioni di potere personale. Gli altri schieramenti imbarcano chiunque pur di aumentare il proprio peso elettorale, noi siamo diversi”, è un altro distinguo dai suoi avversari. E poi le idee. Parla del Biodigestore di Chianche: “Chiunque abbia sale in zucca non darebbe mai l’ok alla costruzione di un impianto simile all’interno di un territorio che produce eccellenze vitivinicole. C’è ancora margine per salvare le Terre del Greco, noi saremo in prima linea in una battaglia che punta ad evitare un clamoroso danno”.

E sulla Sanità: “De Luca e Caldoro hanno affossato il nostro sistema sanitario mortificando i professioni che ne fanno parte. Il Covid ha colpito fortemente la provincia di Avellino e, in primis, Ariano Irpino. L’emergenza – ci ha insegnato che la sanità non può continuare a restare tra le mani della politica. Libereremo il sistema, lo renderemo meritocratico per quanto riguarda la scelta dei Direttori Generali, promuoveremo la nascita degli ospedali di comunità ed un’era democratica per le prestazioni sanitarie”. Ciarambino illustra il “Progetto Irpinia”: “Con il lockdown si sono accesi i riflettori sulle aree interne. Bisogna valorizzare e non sfruttare, come avvenuto con l’eolico selvaggio, le risorse naturali, bisogna evitare che giungano le malattie delle aree metropolitane, come i mega impianti per i rifiuti. Utilizziamo lo strumento delle Zone Economiche Ambientali su scala regionale e segniamo il cambio di passo per i Parchi Naturali, come quelli del Partenio e dei Monti Picentini. Basta vincoli, creiamo opportunità con fiscalità di vantaggio per gli insediamenti produttivi eco-sostenibili. Sfruttiamo il Green New Deal e rendiamo l’Irpinia la regione più green della Campania e dell’Italia”. Tocca a Bochicchio, “Valeria Ciarambino è la presidente, non la candidata presidente della futura Regione Campania. Siamo l’unica forza politica ad aver presentato la squadra, questo dimostra la nostra credibilità”. Sarno continua: “In Campana siamo il primo partito, andiamo avanti credendo nella nostra visione politica e nel nostro progetto”.

Testa rilancia “l’azione del gruppo pentastellato in Consiglio Regionale è pronto, sia politicamente che amministrativamente, per governare la Campania”. Infine Ciampi, ex sindaco di Avellino che non vuole una rivincita dopo l’esperienza ma si mette “a servizio come sempre della gente e del territorio, con coerenza e responsabilità per la comunità irpina, distrutta e dimenticata, dal duo Caldoro-De Luca il cui lavoro si può riassumere in una parola: spopolamento”. Il deputato 5s, Michele Gubitosa definisce Ciarambino “La persona giusta per una nuova Campania”. Maria Pallini ricorda ome i 5s “ in due anni e mezzo abbiamo cambiato il volto del nostro territorio nonostante gli errori di De Luca. Gli ultimi sulla cassa integrazione in deroga”. Ancora,Generoso Maraia: “Il M5S ha ridato vita all’ex Irisbus”. A conclude il Sottosegretario all’Interno, Carlo Sibilia: “La partita per Palazzo Santa Lucia non è assolutamente chiusa, il M5S crescerà giorno dopo giorno”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares