Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

E’ l’arcobaleno dell’Abellinum Pride 2019 a colorare Atripalda, riempiendola di striscioni, bandiere e colori. Circa un migliaio di persone in piazza Umberto I contro le discriminazioni e a favore di maggiori diritti e tutele per gli omosessuali. “Basta con l’Italia che chiude i porti e alza barriere. Siamo qui alla luce del sole per gridare che siamo anche noi una famiglia, la più bella delle famiglie”. Lo grida con forza Imma Battaglia dal palco del Pride di Atripalda, al fianco di sua moglie Eva Grimaldi. Sono loro le madrine del corteo festoso – inseguitissime dai fan – in difesa dei diritti, organizzato da Apple Pie, con il coordinamento di Rainbow Campania, che sfila per le strade di Atripalda. La città ha risposto magnificamente, basti pensare agli esercizi commerciali tutti addobbati con bandiere colorate. Al più presto sara’ attivato uno sportello per le politiche lgtb. Dall’associazione Apple Pie, composta da giovani, arriva una bellissima lezione di sensibilità e coraggio. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo “Questo corteo è un’ulteriore tappa del percorso che abbiamo avviato con la delega all’integrazione all’assessore Palladino. Ciò che chiediamo è il diritto all’uguaglianza, contro qualsiasi forma di omologazione. Il vero pericolo è l’indifferenza”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •