X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

Entusiasmo e soddisfazione per la visita del ministro dell’Istruzione Stefania Giannini ieri al Conservatorio Cimarosa di Avellino.
Il ministro, accompagnato dal presidente Luca Cipriano e dal direttore Carmine Santaniello, ha incontrato docenti e alunni del Cimarosa, il più grande Conservatorio della Campania con oltre 1200 allievi e 140 docenti.
Nella sua visita il ministro Giannini ha avuto occasione di sperimentare dal vivo il funzionamento di alcune attività di eccellenza del Cimarosa.
La visita è iniziata con un incontro con gli allievi delle classi di Musica elettronica e Musica applicata con i quali il ministro ha potuto sperimentare personalmente il funzionamento delle più moderne tecnologie per la composizione e registrazione del suono.
A seguire un incontro con il maestro Enrico Baiano e gli allievi della classe di Clavicembalo. Affascinata dai preziosi strumenti musicali antichi custoditi dal Cimarosa, il ministro ha avuto occasione di approfondire le attività di studio e di ricerca nella didattica applicata che rendono il Conservatorio di Avellino un polo di attrazione per studenti da tutta la Campania e il Sud Italia.
Ancora incontri con i giovani studenti, questa volta stranieri. Sono infatti 40 gli allievi stranieri che studiano ad Avellino. Il ministro Giannini si è intrattenuta con gli studenti del progetto Erasmus, con gli studenti americani e gli studenti cinesi che hanno scelto il Cimarosa di Avellino come sede universitaria per i propri studi.
Il ministro ha anche sperimentato il progetto di Radio Ateneo, la radio del Cimarosa che manda in onda i concerti e le registrazioni musicali che si producono nel campus avellinese.
Infine la tappa nel restaurato auditorium, inaugurato a fine settembre e già molto apprezzato dal pubblico avellinese ed irpino. Ad accogliere il ministro gli allievi dell’Orchestra giovanile del Cimarosa che hanno salutato il rappresentante del Governo Renzi con una esibizione musicale.
Soddisfazione ed apprezzamento da parte del ministro Giannini che ha pubblicamente elogiato il Conservatorio per il prestigio e la qualità dell’offerta didattica e di produzione artistica.
“Siamo contenti dell’attenzione del nostro ministro verso un Conservatorio che lavora per essere sempre più un efficiente ed apprezzato centro di produzione culturale ad Avellino” commenta il direttore Carmine Santaniello.
“La visita del ministro ai nostri allievi e docenti è stato il giusto riconoscimento al loro impegno, alla passione e al talento di tanti giovani artisti che hanno scelto Avellino per studiare. Il Conservatorio ha grandi potenzialità, il nostro compito è valorizzare al meglio quanto di positivo e di eccellente si costruisce al Cimarosa” spiega il presidente Luca Cipriano.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares