X
<
>

Condividi:

 L’Associazione Culturale ACO organizza la Presentazione del libro di Fulvio Orga “Brevi racconti dell’assurdo probabile”, che si terrà sabato 28 ottobre alle ore 17,00 presso il Palazzo Vescovile di Avellino sito in Piazza Libertà, 19.

Saluteranno: Prof. Sac. Gerardo Capaldo (coordinatore provinciale UCSI), Dott. Ettore Barra (amministratore di “Il terebinto Edizioni”).

Leggerà alcini brani del libro il Prof. Angelo Cutolo (docente).

Relazioneranno: il Dott. Eleuterio Tomaselli (sociologo presso l’Università degli Studi di Salerno) presenterà il racconto “L’ultimo compito in classe”; il Dott. Generoso Vella (giornalista, pittore e cultore d’arte) illustrerà il racconto “Senza titolo”; la Prof.ssa Francesca Carbone (docente di lettere) commenterà “Stella e Bob”; il Dott. Giuseppe D’Amore (medico neurologo e cultore d’arte) esporrà “Promozione umana”; il Dott. Pasquale Luca Nacca (farmacista e presidente del gruppo degli artisti irpini) presenterà “Cincinnato”.

Concluderà i lavori l’autore il Prof. Fulvio Orga.

La presentazione del libero sarà moderata dal Dott. Franco Iannaccone (giornalista).

L’incontro culturale sarà organizzato dagli “Associazione Culturale ACO” con la collaborazione degli “Amici del MdAO ”. Il volume è in vendita sul sito web amazon.it.

Per informazioni: [email protected]

https://www.facebook.com/events/1308849305801976/?active_tab=about

https://www.amazon.it/Brevi-racconti-dellassurdo-probabile-Fulvio/dp/8897489338/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1484592156&sr=1-1

Brevi racconti dell’assurdo probabile

di Fulvio Orga

Protagonisti de “L’ultimo compito in classe”, sono due coppie di ragazzi, uno sembra rinunciare ad avere rapporti solamente perché gli viene detto ch’è “troppo impacciato”, l’altro, uno studente universitario, asserisce che gli unici motivi per cui vale la pena di vivere sono esclusivamente “le ragazze e lo sport”. Altro personaggio del racconto è un professore, forse un po’ strambo, che assegna un astruso compito in classe su “Sesso, cervello e cuore”.

Appare alquanto assurdo che i protagonisti del secondo racconto, “Senza titolo”, rinunzino volontariamente al progetto di un business che si sviluppa in maniera esponenziale. Inquietante poi, la realizzazione d’uno strumento che “anche se spento, emette impulsi condizionatori e trasmette il video ed il sonoro di ciò che avviene nell’ambiente in cui si trova”.

Il terzo racconto, “Stella e Bob”, narra di una famiglia lacerata dalla separazione.

“Promozione umana”, narra di un progetto addirittura paradisiaco che però nasconde orride finalità di destabilizzazione e di mercato di carne umana. E questo, solo per garantire un maggior guadagno a magnati americani, europei ed asiatici. La pacatezza della narrazione rende ancor più avvilente il racconto.

“Cincinnato”, è forse il racconto più assurdo: una persona anziana propone al Presidente della Repubblica un vasto ed articolato programma di riforme in tutti i settori della vita dello Stato.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA