X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

AVELLINO – Non nasconde la propria emozione il dirigente dell’istituto comprensivo Perna Alighieri Attilio Lieto: “Dopo otto anni di attesa la scuola secondaria Dante Alighieri avrà finalmente una sede propria. Dopo essere stati costretti, all’indomani della chiusura della sede storica di via Piave, a girovagare da un plesso all’altro finalmente avremo uno spazio tutto nostro. Era il 2012 quando la media Alighieri veniva trasferita nella sede dell’ex istituto Scoca, nel 2017 ritenuta, poi, inidonea. Da allora siamo stati costretti a convivere con un’altra scuola con tutte le difficoltà che la convivenza pone e la costante carenza di spazi”. Un traguardo inseguito con forza dal preside Lieto che ha sempre sperato nella possibilità di ricompattare l’istituto, illustrando più volte le proprie ragioni all’amministrazione comunali.

“Le classi che erano in piazza Solimena – prosegue Lieto – avranno la loro sede accanto alla centrale che ospita la primaria e l’infanzia, nell’edificio attiguo di via Maffucci. Nella giornata di venerdì è giunta la decisione della giunta comunale con apposita delibera. Ora ci toccherà la fase dell’igienizzazione, della riorganizzazione degli spazi e della sistemazione dei banchi per garantire la massima sicurezza alle famiglie. E’ un lavoro faticoso che dovremo svolgere in pochi giorni ma siamo contentissimi di aver raggiunto l’obiettivo che ci prefiggevamo. Al momento potremo utilizzare solo il piano inferiore ma la speranza è di poter ampliare anche gli spazi dell’infanzia utilizzando i locali del piano superiore”.


Lieto sottolinea come “si tratta di un risultato importante per l’intera comunità, dalle famiglie che malgrado i disagi della doppia sede hanno continuato a scegliere la nostra scuola ai docenti costretti a spostarsi da una sede all’altra per fare lezione. Alla nuova sede di via Maffucci si affiancherà quella di Valle che da qualche anno accoglie alcune classi. Diamo atto al sindaco di Avellino Gianluca Festa e lo ringraziamo per essere riuscito a restituire alla Perna Alighieri una struttura idonea e collocata logisticamente nello stesso parco dove insiste l’edificio Perna che ospita scuola dell’infanzia e primaria, dove i tanti alunni potranno continuare il proprio percorso in un’ottica di crescita verticale.

Una sede dignitosa per una scuola che ha segnato con forza la storia della città. In questo modo la Dante Alighieri si riappropria anche della propria identità e del posto che merita nel capoluogo irpino. Ripartiamo, dunque, con maggiore forza ed entusiasmo, sicuri di poter venire incontro al meglio alle esigenze degli alunni e delle famiglie”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares