Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

«La sua straordinarietà sta nella capacità di fondere lo spirito ritmico con quello lirico e il tutto è condito da un virtuosismo tecnico fuori dal comune. Potentissimo e delicatissimo allo stesso tempo. Un prodigio naturale». Queste le parole che il maestro Peppe Vessicchioha utilizzato per salutare l’esecuzione di Michele Santaniellodella«Toccata in Mi bemolle»di Aram Khachaturiannel corso della trasmissione «Prodigi».

 

Il suo talento pianisticoha fatto alzare sulla sedia la grande platea televisiva di Rai Unoe adesso è pronto a far vibrare i cuori del pubblico del Conservatorio «Cimarosa» di Avellino.

 

Sabato 16 febbraio, alle ore 20:30Michele Santaniello, vincitore della terza edizione di «Prodigi»,salirà sul palco dell’Auditorium di piazza Castello per regalare al pubblico irpino un concerto straordinario

 

Per l’occasione il giovane pianista irpino, sarà accompagnatoda un clarinettista d’eccezione, il papà Massimo,in un viaggio nella musica classicache da MozartChopinKhachaturianarriverà fino alle note di Piazzolla,GallianoMorriconePiovani

 

Acclamato dal pubblico e dalla giuria della trasmissione di Rai Uno «Prodigi», Michele Santaniello è un vero «enfant prodige» del pianoforte. A soli 16 anni, Michele è già dotato di una straordinaria tecnica e musicalità, caratteristiche che lo hanno portato ad essere considerato una vera promessa del panorama pianistico italiano. A sette anniha iniziato il suo percorso alla Scuola d’Istrumenti ad arco «Antonio Salieri» di Legnagoe da lì in avanti non si è più fermatovincendo prestigiosi concorsi nazionali ed internazionali.

 

Al suo fianco, papà Massimoclarinettista professionistadiplomatosia pieni voti proprio al Conservatorio «Cimarosa»perfezionatosipresso l’Accademia di Santa Cecilia a Roma, con all’attivo più di 800 concertidi musica da Camerae da solistacon varie orchestre Nazionali e

Internazionali. Attualmente Massimo Santaniellosvolge un’intensa attività concertistica che lo ha portato ad esibirsi, oltre che nelle più importanti città italiane, in Germania, Austria, Francia, Giappone e Stati Uniti.

 

Il concerto di Michele e Massimo Santaniello sarà ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti a sedere.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •