X

Tempo di lettura < 1 minuto

Reyer Venezia sconfitta in casa da Avellino 73-80 (21-21, 32-32, 49-55) in gara-1 delle semifinali scudetto della serie A di basket. Il segreto della squadra di Sacripanti sono le individualità, con Ragland (miglior realizzatore con 20 punti) ben affiancato da Randolph, 13 punti, buona parte dei quali nel terzo quarto, in cui Avellino ha incanalato il match dopo un primo tempo in sostanziale equilibrio, con nessuna delle due squadre capace di scavare un solco maggiore ai quattro punti. Ma anche i lunghi hanno fatto sentire il loro peso: Avellino ha dominato a rimbalzo (33 a 24).
    E vanno segnalati anche i sei recuperi di Green, importantissimo nella fase in cui, in avvio di ultimo periodo, Avellino ha portato il vantaggio in doppia cifra. L’unico di Venezia ad esprimersi sui suoi livelli è stato Peric (18 punti), con qualche fiammata di Tonut. McGee e Bramos, mentre sono mancati i punti di Haynes (fermo ad 8). Si torna in campo domenica, di nuovo al Taliercio.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares