X
<
>

Tempo di lettura 3 Minuti

Casertana – Avellino 0 – 2

Casertana (4-3-3) Avella; Hadziosmanovic, Carillo, Konate (44′ pt Buschiazzo), Rillo; Izzillo (11′ pt Matese), Santoro, Icardi (24′ st Varesanovic); Rosso, Matos (1′ st Cuppone), Turchetta (24′ st Pacilli). A disp.: Dekic, Zivkovic, De Sarlo, De Lucia, Polito, Longo. All.: Guidi.


Avellino (3-5-2) Forte; L. Silvestri, Miceli, Illanes; Ciancio, Carriero (17′ st Adamo), Aloi (45’st Silvestri), D’Angelo (17′ st De Francesco), Tito; Santaniello (24′ st Fella), Bernardotto (17′ st Maniero). A disp.: Pane, Rizzo, M. Silvestri, Dossena, Rocchi, Baraye. All.: Braglia.


Arbitro: Marcenaro di Genova. Assistenti: Torresan e Zampese di Bassano del Grappa. IV: Fabrizio Cavaliere di Paola.
Note: gara a porte chiuse. Ammoniti: D’Angelo, Braglia, Konate, Icardi, Aloi, L. Silvestri, Varesanovic. Angoli: 7-4 per l’Avellino.


AVELLINO. Continua inarrestabile la marcia dell’Avellino. La formazione di Piero Braglia batte (2-0) la Casertana. Decidono la sfida le reti di Silvestri e Bernardotto. L’Avellino consolida il secondo posto in classifica dopo il pareggio arrivato dal Bari contro il Catania. Domenica sarà turno di riposo per la truppa irpina.
PRIMO TEMPO. All’annuncio delle formazioni, Braglia cambia a centrocampo e in attacco. Dentro Aloi e D’Angelo, in avanti Santaniello e Bernardotto. Quest’ultimo va vicino al gol dopo appena venticinque secondi. L’attaccante ha approfittato di un errore del portiere della Casertana, ma si è fatto ipnotizzare da Avella che gli ha respinto in corner la conclusione sul primo palo. Al 3’ Forte costretto ad uscire con i piedi fuori dall’area di rigore dopo un liscio di Illanes che per poco non regala campo libero a Rosso. Al 16’ doppio giallo per l’Avellino. Ammoniti rispettivamente D’Angelo e Braglia. L’Avellino sfiora il vantaggio al 20’. Cross basso di Ciancio, D’Angelo con un velo favorisce la battuta a rete di prima intenzione da parte di Santaniello. Il suo tiro a giro sfiora il palo alla sinistra di Avella e termina sul fondo. Al 26’ è vantaggio per i lupi. Punizione di Tito sul secondo palo, Luigi Silvestri sbuca alle spalle dei difensori della Casertana e di testa batte Avella infilandolo sul palo più lontano. L’Avellino piazza il raddoppio al 34’ del primo tempo. zione meravigliosa dell’Avellino, da Santaniello di prima per Tito, che ha pennellato un gran cross sul secondo palo per la battuta al volo di Carriero. Avella ha respinto la conclusione ma nulla ha potuto sul tap-in di Bernardotto. Al 48’ colpo di testa di Miceli sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Aloi. Conclusione sul fondo. E’ l’ultima azione prima della chiusura della prima frazione di gioco.


SECONDO TEMPO. Ad inizio ripresa dentro Cuppone, fuori uno spento Matos. Al 12’ giallo per Aloi. Il centrocampista salterà la prossima gara di campionato. Nei primi quindici minuti di gare le due formazioni non effettuano tiri verso lo specchio della porta. Gara che si è sensibilmente imbruttita, merito dell’Avellino che non permette alla Casertana di organizzare azioni offensive. Al 17’ girandola di cambi per l’Avellino: De Francesco, Adamo e Maniero per D’Angelo, Carriero e Bernardotto. Al 29’ primo tiro verso lo specchio della porta nella ripresa. Aloi batte il corner rasoterra per la battuta di prima intenzione di De Francesco, che non riesce a tenere basso il pallone, finito oltre la traversa. Ci riprova l’Avellino al 31’. Fella ci prova con una sforbiciata.

Ottimo gesto atletico, un po’ meno il risultato: pallone abbondantemente oltre la traversa. La Caserta si tuffa in avanti. Cuppone spreca tutto solo davanti a Forte. L’attaccante litiga col pallone e non riesce a calciare in porta. Al 42’ Maniero va vicinissimo al tris. L’attaccante ci prova, ma la conclusione è debole. La sfera termina di un soffio a lato. E’ l’ultima azione della gara prima del triplice fischio. Decimo risultato utile per l’Avellino che conferma il secondo in classifica. Un risultato utile in vista della sosta della prossima giornata. L’Avellino domina a Caserta e vince 2-0 il derby del Pinto con le reti di Luigi Silvestri e Bernardotto nel primo tempo. Forte mai impensierito dagli attaccanti di casa, l’Avellino ha sprecato altre due grosse chance per segnare, con Bernardotto dopo 30′ di gioco e con Maniero sul 2-0, sul tramonto del match. Ottava vittoria nelle ultime dieci giornate, il Bari terzo ora è sotto di quattro punti.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA