X

Tempo di lettura < 1 minuto

BENEVENTO – “Io vado avanti perché l’unico accordo che ho fatto è con la città di Benevento”.
Così Clemente Mastella, che ha ritirato le dimissioni dalla carica di sindaco, presentate il 2 febbraio.
“Andrò avanti – ha aggiunto Mastella – con un patto per la città con i miei consiglieri di buona volontà, dialogando eventualmente anche con l’opposizione”.
“Ho presentato le dimissioni – ha proseguito Mastella – all’indomani della visita di Mattarella perché la maggioranza che aveva partorito, grazie al sostegno degli elettori, un consiglio comunale che doveva essere coeso, stringente con il proprio sindaco calpestava le cose e tentava di porre ipoteca e avanzare richieste politiche che mal coincidevano con la mia interpretazione del rapporto con la città.
Non faccio il sindaco per accordi politici. Soprattutto non mi lascio ricattare dai succhiaruote. Non devo fare accordi con nessun. Sono io che ho detto no ad ogni accordo: il mio unico accordo è con la città”.
Il sindaco chiarisce pure: “Qualcuno aveva detto che mi ero dimesso da sindaco per candidarmi alla presidenza della Regione Campania? Assolutamente no. La parte finale della mia vita sarà dedicata a migliorare le condizioni di vita della città di Benevento e dei suoi cittadini che oggi sono la mia famiglia e a loro dedico questo ultimo sprazzo della mia vita politica e umana”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares