X

Tempo di lettura < 1 minuto

BENEVENTO – Applausi per sir Antonio Pappano
che ieri era ha diretto l’Orchestra Filarmonica di Benevento
nel primo concerto del 2020 al teatro Massimo di Benevento,
gremito in ogni ordine di posto.
Tanti appassionati e tante istituzioni presenti, a partire dal
governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca e dal
sindaco di Benevento Clemente Mastella, insieme alla deputazione
parlamentare sannita.
«Questa serata non sarà un unicum», ha detto il maestro
Pappano, di origini sannite, dopo l’esecuzione di un programma
raffinato e di grande fascino: il Prélude à l’après-midi d’un
faune,di C. A. Debussy e la suite Shéhérazade, op. 35 di N. A.
Rimskij-Korsako, due capisaldi della letteratura sinfonica di
fine ottocento.
«Grazie di cuore per l’attenzione e l’appoggio fondamentale a
questi ragazzi – ha aggiunto sir Pappano – Il mio rapporto con
loro è nato a Castelfranco in Miscano, insieme alla squadra
vincente formata da Antonio Pio Morcone e Selene Pedicini».
Ogni anno, infatti, il maestro Pappano regala d’estate un
concerto a Castelfranco in Miscano, paese d’origine da dove i
suoi genitori partirono.
«E’ stata una grande emozione – ha commentato il governatore
De Luca che intende dar vita a un’orchestra giovanile regionale – ascoltare l’appello che ha fatto il maestro Pappano agli
uomini del Sud come uomo del Sud».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares