Salta al contenuto principale

Arrestato il capo del clan Mallo
nella sua abitazione anche un pitone

Campania
Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

Custodiva anche un pitone nel rettilario che Walter Mallo, 26 anni, a capo dell’omonimo gruppo camorristico emergente a Napoli, teneva nella casa del rione Don Guanella, dove stamattina è stato arrestato dai carabinieri. Nell’edificio 59 del rione, è stato preso anche uno dei suoi uomini di fiducia, Paolo Russo, di 25 anni. L’altro arrestato, Vincenzo Danise, anche lui di 25 e anche lui molto vicino a Mallo, è stato preso a Giugliano in Campania (Napoli). E proprio in quell'appartamento dell’edificio 59, letteralmente «espropriato» al legittimo assegnatario, Mallo aveva messo in piedi la sua roccaforte. L’uomo è ritenuto dagli investigatori un elemento particolarmente pericoloso e il suo arrestO rappresenta un colpo per il suo gruppo: in poco tempo si era fatto spazio nelle scenario criminale cittadino generando anche contrasti con clan storici della città. Nel corso delle indagini che hanno portato al suo arresto
sono state sequestrate parecchie armi da fuoco.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?