Salta al contenuto principale

Fiocchi di neve su scavi Pompei e a Napoli: allerta prorogata

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

 Scavi presi d'assalto dai turisti che hanno vissuto un sito archeologico incantato questa mattina tra un bel sole chiaro e piccoli fiocchi di neve che si sono posati sulle rovine antiche. Sullo sfondo il Vesuvio appena adombrato da qualche nuvola, quel poco che ha regalato la prima neve di questo inverno, subito sciolta dal sole.
    Nelle prossime ore, però, la neve potrebbe diventare più copiosa, essendo attesa una breve perturbazione che dovrebbe imbiancare la cima del Vesuvio e rendere più suggestivi i selfie tanto amati dai turisti di Pompei. Sorpreso dal meteo, il direttore generale della Soprintendenza, Massimo Osanna, ha salutato i restauratori e i giornalisti dicendo "porta bene".
    I fiocchi di neve sono caduti anche sulla tangenziale, sui quartieri alti di Napoli e sui comuni vesuviani.

Nel Beneventano nevica anche a bassa quota. Disagi alla circolazione si sono registrati sulla strada statale 87 Sannitica che collega la Campania al Molise.
    Dopo la zona del Fortore, ricoperta di neve già da ieri sera, da questa mattina nevica anche nell'Alto Sannio, in Valle Caudina e Valle Telesina, dove però, al momento, non si registrano problemi.

La #Protezionecivile della Regione Campania ha prorogato l'allerta neve fino alle 20 di domani sera su tutta la Campania.
Si prevede un ulteriore abbassamento delle temperature e della quota neve:precipitazioni a carattere nevoso potranno verificarsi anche nella fascia costiera e al livello del mare, soprattutto durante la notte e al primo mattino ma con accumuli poco significativi. Le gelate, invece, potranno permanere a quote basse e anche sul settore costiero anche durante le ore centrali della giornata di domani. La Protezione civile della Regione Campania raccomanda alle autorità competenti di seguire l'evolversi dei fenomeni, di prendere visione dei bollettini e degli avvisi diramati dalla Sala operativa regionale nonché delle avvertenze già diffuse e di mantenere in vigore o porre in essere, in tutte le aree del territorio, le misure atte a prevenire o contrastare i fenomeni attesi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?