Salta al contenuto principale

Napoli, sequestrati 1 mln mezzo a impresa clan

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

Un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca di un milione 561 mila euro nei confronti dei titolari di un' impresa di commercio all' ingrosso di carne vicina al clan Polverino è stato eseguito dalla Guardia di Finanza di Napoli su disposizione del gip Giovanna Cervo.
    L' impresa - che era sottoposta ad amministrazione giudiziaria in seguito ad una precedente confisca disposta dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Napoli - avrebbe percepito incassi e crediti, sottratti al patrimonio societario, determinando un ammanco di liquidità pari alla somma sequestrat.
    Il denaro sarebbe stato utilizzato dal clan Polverino per erogare denaro ai propri affiliati detenuti ed alle loro famiglie. I reati contestati ai titolari dell' impresa - dei quali non sono stati forniti i nomi - sono di infedeltà patrimoniale ed estensione delle qualifiche soggettive contestate agli indagati, tra i quali l' associazione per delinquere di stampo camorristico.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?