Salta al contenuto principale

Sorelline picchiate, arrestati genitori del casertano

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 21 secondi

 Due sorelline, la più grande di tre anni, la piccola di appena sei mesi, maltrattate, picchiate e lasciate senza cibo e attenzioni. È la grave accusa a carico di due genitori di Bellona, nel Casertano, di 35 e 32 anni, finiti in carcere. Riscontrate anche fratture procurate agli arti della neonata dalla cosiddetta "shaking baby syndrome", ovvero da un eccessivo e violento scuotimento cui la bimba è stata sottoposta, peraltro - è emerso - solo perché piangeva.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?