Salta al contenuto principale

Torre Annunziata, evasione fisco attraverso squadra calcio: sequestri per 225mila euro

 

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

I conti della Torrese, squadra di calcio di Torre del Greco militante l'anno scorso nel campionato di Promozione, venivano truccati per evadere il fisco, attraverso fatture inesistenti e spese mai avvenute. E' l'accusa che ha portato a un sequestro patrimoniale di circa 225mila euro, pari alle imposte che sarebbero state evase, nei confronti della società, dei relativi rappresentanti legali e del gestore di fatto della Torrese, Simone Onofrio Magliacano, già coinvolto in una inchiesta della procura di Torre Annunziata per scambio elettorale.
    La stessa procura oplontina coordina l'indagine della Gdf sulle presunte irregolarità fiscali. I militari delle Fiamme Gialle di Torre Annunziata hanno eseguito il decreto di sequestro. A far scattare i controlli è stato il volume d'affari generato dalla Torrese, ritenuto anomalo per una associazione sportiva dilettantistica di quel livello.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?