X
<
>

Tempo di lettura 3 Minuti

Ancora in crescita la curva dei contagi da Covid in Campania. I nuovi positivi ieri sono stati 274 su 6.104, mentre il giorno prima si erano rilevati 253 positivi su 7.579 tamponi. Nei dati aggiornati alla mezzanotte scorsa anche 50 guariti e una nuova vittima: il totale dei deceduti sale a 460. Primo caso di scuola chiusa, a Napoli, per uno studente colpito dal Covid. E’ il liceo Fonseca del centro storico di Napoli nel quale un alunno è risultato positivo al coronavirus.


Secondo la protezione civile regionale, in Irpinia si contavano ieri nuovi 17 casi accertati, ma se si fanno i calcoli sulla base della situazione a Cervinara, la conta arriva a 23 per la provincia di Avellino. Infatti è a Cervinara che la curva dei contagi continua a crescere. Ieri altri due casi: Pasquale Pallotta, direttore di Retesei, ha annunciato via facebook di aver effettuato il tampone in un laboratorio privato e di essere risultato positivo. Positiva anche la madre di una consigliera comunale. I contagiati salgono a 18, stando ai dati rilevati da un laboratorio privato dove tanti cervinaresi si stanno rivolgendo per anticipare i tempi.

Il sindaco Caterina Lengua, che sta osservando la quarantena domiciliare perché positiva, ha prorogato anche per domani la chiusura del Comune, in attesa della comunicazione da parte dell’Asl circa l’esito dei tamponi effettuati dai dipendenti comunali. Nella sola giornata di venerdì, a Cervinara ben 130 persone si sono sottoposte ai tamponi dell’Asl. Il sindaco, dalla sua abitazione, è in stretto contatto con l’Asl e con gli amministratori, oltre che con il capo dell’opposizione, Domenico Cioffi, per aggiornare sulla evoluzione della situazione che è esplosa appena due giorni dopo il voto: il primo caso proprio quello della neo eletta Caterina Lengua. Cervinara sta vivendo ore di tensione per un verso, perché potrebbero essere adottate misure restrittive, e anche la dichiarazione di zona rossa. Ma per un altro verso, si lamenta lo scarso senso di responsabilità che parte del paese starebbe continuando a manifestare, così come è accaduto durante i festeggiamenti elettorali. Il risultato è ben evidente: se si contano diciotto casi, non dichiarati tutti dall’Asl, ma dal laboratorio privato, il numero è destinato a salire.

Dalle colonne del Caudino.it incessanti gli appelli a rispettare le regole, ad osservare le misure con maggiore responsabilità e ad evitare luoghi affollati, limitando il più possibile le uscite. Altri quattro casi sono stati accertati ieridall’Asl in Irpinia: ad Avella, un contatto di un positivo, lo stesso per un residente nel comune di Mugnano del Cardinale, un altro caso è stato riscontrato a Sirignano e un contatto di un positivo a Roccabascerana.

A Lioni, è stato il sindaco Yuri Gioino ad annunciare che una concittadina è risultata positiva al virus. Si trova in isolamento domiciliare e si sta procedendo a ricostruire la catena dei contatti.
Altra notizia: tutti i ragazzi autistici che frequentano i laboratori dell’Ets Pianeta autismo e tutti gli operatori e volontari saranno sottoposti allo screening anti covid presso la clinica Montevergine. Ricordiamo che fino al 4 ottobre è obbligatorio l’uso delle mascherine anche all’aperto. Con il rischio che la Campania possa tornare ad essere chiusa, se i contagi continueranno a diffondersi.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares