X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

«Oggi abbiamo definitivamente il quadro delle responsabilità che mettono a rischio la salute di ognuno di noi e un tracollo economico e sociale. La Campania per prima attraverso il suo presidente alza bandiera bianca. E’ una giornata di rabbia e di grande amarezza ma il nostro popolo deve essere unito perché ce la faremo nonostante queste condotte irresponsabili e di totale inadeguatezza ». Lo afferma il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in un video commentando la decisione del presidente della Regione, Vincenzo De Luca, di un lockdown in Campania. «Anche dai dati diffusi oggi in sede di Comitato emerge in maniera chiara che la diffusione del virus era evidente durante la fase calda delle elezioni quando De Luca diceva che era tutto sotto controllo e che la situazione si sarebbe risolta in pochi giorni e invece questo ha prodotto un’escalation della diffusione del contagio» prosegue de Magistris secondo cui «è ormai evidente che la situazione è fuori controllo per quanto riguarda il tracciamento, l’individuazione dei positivi, dei contatti diretti così come è assente l’assistenza domiciliare. Tutto questo è dovuto afferma – alla totale incapacità nella gestione della sanità pubblica già allo stremo prima del covid e che oggi emerge in modo chiaro». De Magistris nel concludere evidenzia che «ciò che fa male è che queste persone si sono anche prese il merito di un senso di responsabilità dei cittadini campani e napoletani che a marzo hanno arginato il contagio assumendo comportamenti responsabili durante il lockdown vedendo i numeri della Lombardia e perché sapevano lo stato dei posti letto e del personale sanitario in Campania. E’ molto grave che in questi mesi non si siano fatte le cose che noi abbiamo sempre detto pubblicamente, nella sedi istituzionali e in tutti i luoghi».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares