X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

E’ morto il più grave dei tre pazienti ricoverati nel Cardarelli di Napoli in seguito all’esplosione lunedì scorso di una bombola di gas in una piscina. L’uomo, colpito da ustioni profonde su più del 90% del corpo, è deceduto nelle prime ore di questa mattina. Le sue condizioni era apparse subito gravissime. Lo si apprende da fonti della Direzione sanitaria.
   

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares