X
<
>

Le forze dell'ordine indagano sul duplice ferimento

Tempo di lettura < 1 minuto

NAPOLI – Stavano smontando un ponteggio in vico Lungo San Matteo, ai quartieri Spagnoli di Napoli, quando sono stati raggiunti da colpi di arma da fuoco.  Due muratori sono rimasti feriti nella serata di ieri in un cantiere a ridosso di via Toledo.

Il più grave, Enrico De Maio di 56 anni, residente nel quartiere Arenella, è in codice rosso con un proiettile nel torace ed il fegato spappolato. Per lui  è stato necessario un intervento chirurgico d’urgenza. L’altro ferito, Vittorio Vaccaro, 62 anni, abitante ai Quartieri spagnoli, è stato colpito ad un braccio.

La Polizia, che conduce le indagini sull’ accaduto, escluderebbe un collegamento tra il duplice ferimento e la «stesa» avvenuta poco prima in via S. Maria a Cubito, nel quartiere Chiaiano, a grande distanza dai Quartieri spagnoli, dove quattro persone giunte su due scooter, che indossavano caschi integrali, hanno esploso numerosi colpi di pistola in aria.

Al momento nessuna pista viene esclusa dagli investigatori.  Potrebbero essere stati feriti per errore in una “stesa” di camorra o forse di un agguato, tra le ipotesi del duplice ferimento

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA