X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

Acquistati per 10.500 euro e destinati a essere venduti per 1,5 milioni di euro: sono oltre 170.000 prodotti elettrici ed elettronici fabbricati in Cina, importati illegalmente in Italia e sequestrati dalla Guardia di Finanza su un Tir bloccato all’ingresso di Monfalcone (Gorizia) dell’autostrada A4 Trieste-Venezia.
    Le Fiamme Gialle hanno trovato bilance, termometri, pile, lampade, caricabatterie, cavi usb, auricolari bluetooth, altoparlanti, lenti d’ingrandimento, microfoni, amplificatori, monopattini, orologi, saldatrici, microscopi, alimentatori, smerigliatori, telemetri, videoregistratori infrarossi, pompe elettriche, adattatori, compressori e altri prodotti tutti privi delle dichiarazioni CE di conformità e delle garanzie per la sicurezza e la salute. Molti prodotti, fra i quali orologi del “Napoli Calcio”, carica batterie “Samsung” e giocattoli “Minions”, avevano marchi falsi. La Procura di Gorizia ha convalidato il sequestro e ha disposto la distruzione dei prodotti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares