X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

 I Carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania (Napoli) hanno sottoposto a fermo per tentata estorsione aggravata da metodo mafioso due persone ritenute affiliate al clan camorristico Mallardo. Si tratta di un 45enne  un 54enne del luogo, già noti alle forze dell’ordine, che si sono recati da rappresentanti di una ditta edile subappaltatrice di lavori riqualificazione del centro storico di Giugliano in Campania, intimando loro di interrompere i lavori e di andare “a mettersi in regola” al Selcione, località di Giugliano nella quale sono particolarmente attivi esponenti del clan.  I Carabinieri, che osservavano a distanza i loro movimenti, sono intervenuti bloccando il 45enne e il 54enne e ricostruendo l’accaduto. I due fermati sono stati portati nel carcere napoletano di Poggioreale, in attesa dell’udienza di convalida.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA