X
<
>

Condividi:

Una donna, scrutatrice in un seggio, ha messo a soqquadro una sezione elettorale di Arpino di Casoria, in provincia di Napoli.

Secondo la ricostruzione dei Carabinieri, intervenuti sul posto su richiesta del presidente di seggio, la donna ha improvvisamente iniziato a inveire contro i presenti e poi ha strappato l’elenco degli aventi diritto al voto. I militari l’hanno fermata e – riferiscono fonti dei Cc – portata in ospedale per accertare le sue condizioni di salute.

 Pochissimi autobus in giro ma funicolari e metropolitane funzionanti. La giornata elettorale è stata caratterizzata a Napoli anche da una sensibile riduzione del trasporto pubblico su gomma a causa della decisione di circa 300 dipendenti dell’Anm di partecipare alla giornata di voto come rappresentanti di lista. In totale sono 300 (su 2400 dipendenti tra mezzi, uffici e parcheggi dell’Anm) gli addetti che hanno usufruito del permesso per esercitare il diritto, ma ben 150 di questi sono autisti di autobus.

L’Anm con una riprogrammazione dei turni è riuscita a far uscire dai depositi 150 bus, una cifra inevitabilmente minore rispetto ai 190 che escono di solito nei giorni festivi, mentre nei giorni feriali sono 280 gli autobus in circolazione a Napoli.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA