Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

“La sicurezza a Napoli? Metto a disposizione uomini, mezzi, telecamere, poliziotti e interventi di ordine pubblico. Certo non posso fare in qualche mese quello che non si è fatto in decenni. Torno per incontrare sindaci, parroci, cittadini. Ma c’è un impegno di uomini e mezzi su Napoli che non si è visto prima. Molto dipende, però, anche dalla realtà locali”. Lo ha dichiarato il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, intervenendo a Radio Crc. “Restano tanti altri problemi: oltre alla camorra – afferma – parcheggiatori abusivi, case occupate. Stiamo cercando di risolvere tutte queste situazioni difficili nel minor tempo possibile e, posso affermare fieramente, che ci stiamo riuscendo. Sulla camorra, lo Stato deve essere assolutamente vicino a chi denuncia. La camorra la sconfiggi andando a sequestrare ville, conti correnti. Sull’immigrazione posso fare cose concrete in nove mesi, sulla criminalità ci vuole più tempo. Ma occorre la partecipazione di tutti: enti locali, cittadini, commercianti”

Da quando il nostro partito è al Governo e Salvini è Ministro dell’Interno la sicurezza dei cittadini, la lotta alla criminalità ed a qualsiasi forma di illegalità sono divenuti temi centrali nell’agenda nazionale. Con Salvini si è passati dalle parole ai fatti ed i risultati sinora raggiunti ci danno ragione”.

E’ quanto dichiarato in una nota dall’avv. Simona Sapignoli, coordinatrice cittadina della Lega Napoli – Salvini Premier, nel commentare la venuta di oggi in città del Ministro dell’Interno

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •