Tempo di lettura < 1 minuto

 Stava camminando a piedi quando si è visto piombare l’auto addosso: è morto così un sedicenne albanese ad Ischia, dove era andato a trovare la sorella, investito da una donna di 40anni che è stata poi ricoverata in stato confusionale all’ospedale, dove è piantonata agli arresti domiciliari per omicidio stradale. Secondo il racconto di un testimone alla Polizia, riporta ‘il Mattino’, la donna ha imboccato una curva ma non è riuscita a completarla, finendo contro un’auto in sosta e poi contro un muretto. Nell’impatto è stato colpito il ragazzo che si trovava a piedi in strada. Secondo quanto riferito dalla Polizia, nel 2012 la donna aveva investito e provocato la morte di un uomo in un altro incidente: per un anno le era stata sospesa la patente.
   

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •