Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto

POMIGLIANO D’ARCO (NAPOLI) – I cadaveri dei due conviventi sono stati trovati dai Carabinieri nella camera da letto di una villetta monofamiliare ad un piano, in via Passariello, una traversa laterale della strada principale di Castello di Cisterna. (Napoli). La villetta si trova di fronte all’edificio di una ex scuola.  L’ipotesi più accreditata degli investigatori, in attesa dei riscontri medico-legali, è quella di un omicidio-suicidio. Sul posto sono giunti alcuni familiari dell’uomo, che era del luogo ed era un piccolo imprenditore edile. le vittime sono Nunzio Fornaro, 57 anni, di Castello di Cisterna (Napoli) e di Nina Kultrenko, 57, di nazionalità ucraina. La coppia viene descritta come una «coppia solare», che aveva molti amici. Fornaro, che era titolare di una impresa di materiali edili ed era benestante, organizzava spesso feste e “grigliate» nella propria villetta. L’ipotesi dell’omicidio-suicidio prende corpo tra gli investigatori come causa della morte della coppia. Secondo quanto si è appreso, sul letto dove sono stati trovati dai Carabinieri i due cadaveri è stata rinvenuta una pistola.  Nunzio Fornaro, era un ex cacciatore forse titolare di licenza di porto d’armi.