X
<
>

Condividi
Tempo di lettura < 1 minuto

Napoli – “Per il 118 c’è il tema di mettere in condizioni gli operatori di lavorare in tranquillità. Sicuramente non stiamo in guerra, certe volte se si amplificano troppo certe cose e non sempre si raggiunge l’obiettivo migliore a cui tutti vogliamo propendere”. Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, commentando i recenti casi di aggressioni ad operatori sanitari. “L’Osservatorio sulla salute della città di Napoli e la Consulta popolare sulla salute che abbiamo costituito – ha aggiunto de Magistris – hanno posto come uno dei primi punti all’ordine del giorno l’inadeguatezza delle risorse a disposizione del 118, materiali e umane”. De Magistris ha ricordato di aver “portato più volte la questione in Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. Ci sono misure che sono state adottate, i pronti soccorso sono stati inseriti nel sistema di vigilanza radiocollegata. Forse non è sufficiente, le forze di polizia, soprattutto in alcuni luoghi, evidentemente devono garantire maggiormente la sicurezza”.

Condividi

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA