X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

Venti nuovi casi positivi in Campania (il totale dei contagi arriva a 956) su ben 355 tamponi. In particolare, presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno sono stati esaminati 339 tamponi di cui 14 risultati positivi; presso il centro di riferimento dell’ospedale San Paolo sono stati analizzati 16 tamponi di cui 6 risultati positivi. Sono 29 i deceduti in Campania per coronavirus e 41 i pazienti guariti. I numeri sono quelli forniti dall’Unità di crisi della Regione Campania, che in una nota comunica il riparto per provincia dei 936 casi positivi di coronavirus registrati in regione fino all’aggiornamento di ieri sera. Sono 504 i casi positivi registrati nella provincia di Napoli, di cui 260 a Napoli città e 244 in provincia, 157 in provincia di Salerno, 116 in provincia di Caserta e 13 in provincia di Benevento. – Intanto ci sono ulteriori misure anti Covid 19 per chi arriva in Campania, proveniente dalle altre regioni italiane o dall’estero, sono contenute nell’ordinanza firmata dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. In particolare per chi arriva si prevede l’obbligo di isolamento per quattordici giorni e nessun contatto sociale. “Fermo restando quanto stabilito dall’ordinanza del Ministro della Salute e del Ministro dell’Interno 22 marzo 2020 – si legge nell’ordinanza – secondo cui “è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute”, fino al 3 aprile 2020 a tutti i soggetti provenienti dalle altre regioni d’Italia o dall’estero, che faranno ingresso in Regione Campania o vi abbiano fatto ingresso negli ultimi 14 giorni per rientrare nel territorio regionale, è fatto obbligo: – di comunicare tale circostanza al Comune e al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta o all’operatore di sanità pubblica del servizio di sanità pubblica territorialmente competente; – di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni dall’arrivo, con divieto di contatti sociali.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares