X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

MARIGLIANO (NA) – I carabinieri della stazione forestale di marigliano nel percorrere via nuova del bosco hanno notato tre operatori ecologici della ditta appaltatrice per il prelievo dei rifiuti urbani del comune che – nonostante fosse prevista per quel giorno la raccolta di rifiuti “secchi-indifferenziati” – erano intenti a raccogliere e ad immettere dei rifiuti speciali nel compattatore dell’azienda.
I rifiuti speciali non pericolosi consistenti in scarti di lavorazione di materiale plastico, p.v.c., misto di imballaggi e una piccola parte di rifiuti urbani erano stati prodotti dalla ditta lì ubicata.
Da accertamenti è risultato che il titolare dell’azienda non avesse la documentazione relativa al corretto smaltimento proprio di quei rifiuti che i netturbini stavano smaltendo illecitamente (rifiuti che tra l’altro vanno smaltiti in altro modo n.d.r.).
Il proprietario dell’azienda e i tre dipendenti della ditta devoluta alla raccolta r.s.u. sono stati denunciati per smaltimento illecito di rifiuti mentre il compattatore – pieno di scarti speciali – è stato sequestrato.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares