X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

NAPOLI – “De Luca si vanta sempre del fatto che la Campania ha la percentuale più bassa di decessi ma il rapporto sui contagiati dovrebbe farci essere come la Baviera: eppure la nostra sanità non è a quel livello, quindi il dato è falso”.

Lo ha dichiarato Stefano Caldoro intervenendo nella trasmissione Barba&Capelli su Radio Crc. Caldoro lancia la sua accusa: “De Luca si fa vanto di ciò che dimostra la gravità in Campania. Sono numeri che non hanno valore da punto di vista sanitario. Ripeto: sono dati falsi e me ne assumo la responsabilità”.

Sulle tensione tra Comune e Regione l’ex governatore aggiunge: “la scorsa settimana eravamo consapevoli della situazione fuori controllo negli ospedali, le file nelle auto. Questo scontro non può continuare, è infinito. Ieri ho ascoltato parole fuori controllo, De Luca non è sereno e va in tv a offendere gli altri”.

“La zona rossa è colpa del presidente della Regione. Doveva preparare il territorio e organizzare la sanità. Siamo di fronte ad una follia istituzionale. Il governatore se la prende con gli altri mentre non è colpa dei napoletani: la responsabilità non è del lungomare affollato. De Luca è il responsabile assoluto dell’emergenza e faccia autocritica. Non ha lo stato d’animo per essere all’altezza della situazione collaborando con comuni e Governo.

Qualcuno intervenga per placare questo scontro istituzionale: rimuovere De Luca dalla responsabilità dell’emergenza Covid o almeno farlo affiancare da una struttura tecnica capace” continua Caldoro che su ristori e scuola ripropone i motivi di un necessario dialogo: “sui ristori la Regione deve evitare di litigare col Governo. La scuola non è il focolaio più pericoloso, almeno quella primaria, non andava chiusa. La verità è che in questa Regione De Luca ha fatto troppi errori”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares