X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

«Ci sono fondi per il personale delle aziende fermi che devono essere subito immessi nelle nostre aziende. La gravissima situazione pandemica impone sacrifici da mesi alle imprese. Alcuni settori in particolare hanno subito drastiche riduzioni e molte hanno dovuto chiudere o chiuderanno. Eppure vi sono fondi di sostegno che ancora non sono stati attivati.


L’articolo 60 del dpcm 34/2020, cosiddetto ‘rilanciò, prevede infatti la possibilità di finanziamento, a valere su fondi della Regione o delle Camere di commercio, per quanto riguarda il costo del personale che non superi l’ottanta per cento della retribuzione lorda per le aziende particolarmente colpite dalla pandemia ».


Lo dice Carla Della Corte, presidente di Confcommercio Napoli. «A fronte della crisi che sta devastando il tessuto imprenditoriale e occupazionale della Campania chiediamo dunque con forza alla Camera di Commercio di Napoli e alla Regione Campania – aggiunge Della Corte – di attivare immediatamente questa procedura che rientra nelle loro competenze. Non possiamo attendere oltre. Se da un lato noi responsabilmente stiamo accettando i sacrifici necessari in questo momento ci attendiamo che si dia il giusto sostegno alle imprese per consentire di superare le difficoltà che ancora si prevedono nei prossimi mesi e soprattutto si consenta ai lavoratori di avere un futuro».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares