X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

NAPOLI – «Nell’incontro tenuto in Prefettura con il ministro per lo Sviluppo Economico Patuanelli. la sottegretaria Todde ed un gruppo di lavoratori della Whirlpool di Napoli, abbiamo ribadito le nostre ragioni contro la chiusura della Whirlpool di Napoli e per la conferma degli accordi istituzionali, sottolineando che per la delegazione nessuna soluzione alternativa sarebbe accettabile».


Così il segretario della Uilm Campania Antonio Accurso. «Ciò – ha aggiunto il segretario della Uilm – anche a fronte delle aumentate saturazioni in tutti i siti italiani . anche a partire alle produzioni di lavatrici che erano destinate a Napoli».


“Il ministro – riferisce Accurso – ha confermato la determinazione a difesa dello stabilimento e del piano Italia, accettando, su richiesta espressa della delegazione, di visitare il sito come già espresso prima del lockdown, per rendersi conto della situazione da vicino».


«Abbiamo infine manifestato – ha detto ancora il segretario della Uilm – la necessità di un incontro al più presto perché la tensione in azienda è sempre più alta».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares