X

Tempo di lettura 2 Minuti

NAPOLI – «Celebriamo oggi l’unità nazionale all’insegna delle parole importanti pronunciate dal presidente della Repubblica. Da domani, per decisione del Governo, parte la mobilità su tutto il territorio nazionale, al di là di talune riserve espresse. Cercheremo di adottare, con equilibrio e serenità, misure di prevenzione a tutela delle nostre comunità ». Così il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca. «Ma, una volta presa la decisione, si va avanti. Occorre fare in modo che questa nuova fase sia un’occasione per far crescere i valori di unità e solidarietà nazionale, di impegno totale per il rilancio dell’economia e del lavoro, per il sostegno a chi è stato duramente colpito dalla crisi in corso» aggiunge il governatore. «È il Governo che deve prendere questa decisione. Ma mi sembra che i dati sanitari di ieri spingeranno probabilmente l’esecutivo in questa direzione. Semmai mi chiedo perché chi in questi mesi ha avuto a disposizione un fiume di denaro pubblico, cioè le Regioni, non si siano attrezzate in tempo per fare test e tamponi a chi viene da regioni, come la Lombardia, in cui l’infezione non è fortissima ma è ancora esistente». Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in vista della ripresa della mobilità fra regioni che dovrebbe riprendere domani. I dati sanitari, ha evidenziato il sindaco, «riferiti a Napoli evidenziano che da maggio in città c’è quasi contagio zero». «È evidente che un pò di preoccupazione c’è a Napoli e in generale nel Sudma se il Governo ci dice che ci sono le condizioni per girare allora proveremo a riprendere quella vita quotidiana di cui la città ha tanto bisogno».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares