X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

NAPOLI- I consulenti della Procura di Napoli hanno completato la copia forense dei dispositivi sequestrati dai Carabinieri del Reparto Operativo di Napoli nell’ambito dell’inchiesta sulle strutture modulari Covid al consigliere regionale Luca Cascone, a Ciro Verdoliva (manager della ASL Napoli 1), Corrado Cuccurullo (presidente della Soresa, la centrale regionale per gli acquisti), e Roberta Santaniello (componente dell’Unità di crisi regionale e del gabinetto della giunta per la Protezione Civile) .

A breve, quindi, gli inquirenti potranno avere a disposizione ulteriori informazioni sulla vicenda (estrapolate dall’analisi delle chat e delle mail) che potrebbero contribuire a tracciare un quadro più chiaro delle vicende contestate ai quattro indagati, iscritti nel registro degli indagati per turbativa d’asta e frode in pubbliche forniture.

Il filone di indagine aperto dai magistrati della Sezione reati contro la Pubblica Ammimostrazione della Procura di Napoli, i sostituti Maria Di Mauro e Simone De Roxas, coordinati dall’aggiunto Giuseppe Lucantonio, riguarda l’appalto da 18 milioni per la realizzazione degli ospedali modulati anticovid di Ponticelli, a Napoli, a Salerno e a CasertaSi sta preparando per essere ascoltato dagli inquirenti Luca Cascone, il consigliere regionale della Campania indagato dalla Procura di Napoli nell’ambito dell’inchiesta sugli «elementi di criticità » emersi in relazione alle procedure di aggiudicazione e di esecuzione e alle altre gare indette nel periodo di emergenza sanitaria.

“Abbiamo chiesto di essere ascoltati nell’immediatezza della perquisizione, – fa sapere l’avvocato Cecchino Cacciatore,legale del consigliere regionale – all’inizio della prossima settimana formalizzeremo istanza di essere ascoltati. Intanto stiamo facendo il punto della situazione, raccogliendo documenti per ricostruire la cronaca di questi mesi convulsi».

In particolare, aggiunge l’avvocato, «stiamo facendo una disamina accurata di tutti gli atti amministrativi e siamo a buon punto». Intanto, oggi pomeriggio, una conferenza stampa durante la quale l’on. Marcello Taglialatela presenterà il sesto esposto “ospedali Covid” depositato presso la Procura della Repubblica di Napoli.L’esposto verte sulla illegittimità dei pagamenti sinora effettuati alla ditta che ha costruito la struttura ospedaliera.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares