X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

E’ la Campania la regione che registra il maggiore aumento giornaliero di casi di contagio per il Covid, con un incremento di +270, seguita dalla Lombardia (+235), Lazio (+156), Emilia Romagna e Veneto (entrambe +109). Sono 2.025 le persone attualmente positive al Covid-19 in Campania. Di queste, 1.911 sono in isolamento domiciliare e 114 sono ricoverate in ospedale, 4 delle quali in terapia intensiva.

Restano vuoti i reparti di terapia intensiva e sub intensiva del Covid Center dell’Ospedale del Mare di Napoli, dove 23 pazienti sono ricoverati nel reparto ordinario (+4 rispetto a sabato) che dispone di 24 posti letto. Sono invece 20 (numero invariato rispetto a sabato) i pazienti ricoverati nel Covid Center dell’ospedale Loreto Mare di Napoli, da lunedì scorso nuovamente riconvertito a “covid hospital” come già accaduto nei mesi di lockdown. Dei 270 nuovi casi 58 provenienti dalla Sardegna e 67 dall’estero su 6.729 tamponi.

“Da quando con l’ordinanza regionale del 12 agosto la Regione Campania ha reso obbligatori i tamponi e l’isolamento domiciliare per tutti i cittadini campani di ritorno dall’estero o da territori a rischio, prosegue con risultati di grande efficacia il Piano di sicurezza e prevenzione. E’ in atto un filtro fortissimo in aeroporto, nei porti e nei territori. Occorre continuare così, sino all’esaurimento dell’onda dei rientri, in maniera capillare e quasi ossessiva il lavoro di individuazione dei contagi da importazione e dei contatti diretti e indiretti”. Il governatore Vincenzo De Luca commenta così i dati.

“Ogni contagiato che individuiamo oggi – rivendica De Luca – significa dieci contagi in meno tra un mese. Stiamo raddoppiando anche il numero dei tamponi eseguiti. E’ un lavoro essenziale per garantire il permanere delle condizioni di sicurezza e serenità conquistate nei mesi scorsi, prima delle aperture generalizzate in tutta Italia. Ringrazio per l’impegno eccezionale il personale sanitario, il personale dei laboratori e dell’Istituto Zooprofilattico, per lo sforzo enorme messo in atto già da inizio agosto. Invito i nostri concittadini provenienti da fuori regione a segnalarsi tempestivamente alle Asl di appartenenza, rimanendo nelle proprie abitazioni, fino all’esecuzione del tampone e alla notifica del risultato. E’ importante per la sicurezza loro, delle loro famiglie, e delle nostre comunità”.

“I dati di oggi dicono che la Campania di De Luca è prima in Italia per contagiati. Un nuovo record negativo di cui avremmo fatto volentieri a meno”. Così Stefano Caldoro, candidato presidente del centrodestra in Campania. “Un numero altissimo, nonostante i pochi tamponi effettuati rispetto ad altre Regioni d’Italia”, aggiunge Caldoro “Niente scuse, basta battute, serve – afferma il candidato del centrodestra – un commissario che si occupi seriamente della salute dei cittadini campani. De Luca dimostra di non avere la lucidità per guidare la Regione in questa fase così delicata”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares