X
<
>

Tempo di lettura 4 Minuti

Continua a preoccupare la situazione covid in Campania ed anche in Irpinia cresce il timore che possa allargarsi il focolaio nella Valle Caudina. Duecentoquarantacinque casi registrati in Campania, ventiquattro in Irpinia, di cui quindici solo dallo screenig eseguito a Cervinara.


Sono numeri impressionanti, per la provincia di Avellino i più alti, visto che il computo finale, a parte il bollettino ufficiale dell’Asl di Avellino, sarebbe di ventisei casi. Sia il sindaco di Montella Rizieri Buonopane che quello di San MartinoValle Caudina, Pasquale Pisano, hanno infatti comunicato la positività di due loro concittadini. Quindi si tratta di altri due casi che si aggiungono a quelli comunicati ufficialmente. Intanto la Campania ancora per un giorno si conferma maglia nera.


Stando al bollettino emesso dall’Unità di Crisi regionale, sono 245 i contagi al covid- 19 registrati ieri rispetto ai 274 di sabatoi. Il numero di nuovi positivi cala come il numero di tamponi: da 6.104 a 5539. Meno tamponi alla fine e numero di positivi che resta omunque alto. Sono 15 i nuovi casi di coronavirus registrati a Cervinara, dove negli ultimi giorni è stato registrato un aumento di casi di Covid- 19. Per far fronte a tale aumento, che ha visto coinvolta anche il nuovo sindaco Caterina Lengua risultata positiva giovedì scorso, la Asl di Avellino ha svolto uno screening effettuando 220 tamponi con una postazione mobile, 130 nella giornata di venerdì e 90 nella giornata di ieri.


Complessivamente, la Asl di Avellino comunica che sono risultati positivi al Covid-19 i tamponi effettuati su 24 person. Infatti oltre ai 15 residenti a Cervinara, contatti di caso positivo, si registrano 3 residenti nel comune di Frigento, dove sta aumentando il numero dei contagi collegati al primo caso, un altro cluster che sta preoccupando il paese della Valle del Calore. Invece sono 2 a Lauro e uno ad Avellino, Domicella, Lioni e Moschiano. La Asl di Avellino comunica di aver avviato l’indagine epidemiologica sui contatti dei casi.


Ci sono poi i due casi comunicati dai sindaci. Il primo riguarda San Martino Valle Caudina. Il primo cittadino ha chiarito sulla sua bacheca social di aver ricevuto la comunicazione da parte dell’Asl: «L’ Asl ci ha appena comunicato che un nostro concittadino e risultato positivo al test Covid- 19.Inoltre, è stato disposto l’isolamento domiciliare obbligatorio per i suoi familiari. Siamo arrivati ad avere nella nostra comunità 4 persone positive al covid-19 e vi invitiamo a ridurre al minimo i rapporti con gli altri, nonché ad evitare assembramenti, rispettare il distanziamento fisico e ad indossare sempre la mascherina.


Domattina inizierà l’anno scolastico per la scuola primaria e secondaria di primo grado e nell’augurare un buon inizio a tutti i nostri ragazzi, alla dirigente, al personale docente e al personale Ata, cogliamo l’occasione per chiedere a tutti di assumere un comportamento responsabile finalizzato al contenimento dell’epidemia». L’altra comunicazione è quella cheriguarda Montella.


Il primo cittadino Rino Buonopane ha infatti comunicato del caso di Covid che riguarda una ventiseienne ricoverata ieri al Moscati: «Cari concittadini ho appena avuto notizia di un caso Covid sul nostro territorio. La persona interessata è attualmente ricoverata presso l’Azienda Ospedaliera Moscati di Avellino. Come sempre a lei i nostri auguri di pronta guarigione. Abbiamo ricostruito la catena dei contatti diretti, provvedendo a disporre i necessari isolamenti fiduciari, in attesa che il Dipartimento di Prevenzione dell’Asl di Avellino proceda ad effettuare i necessari tamponi».


Tornando alla Campania , una nuova stetta anti Covid dopo l’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto: chi rientra dall’estero all’aeroporto Capodichino di Napoli dovrà obbligatoriamente sottoporsi al test per il coronavirus. Lo dispone una nuova ordinanza in via di pubblicazione firmata dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.


“Avendo riscontrato che nei giorni scorsi dagli aerei provenienti dall’estero atterrati a Capodichino (in particolare da Parigi, Lione, Barcellona, Francoforte) pochissimi passeggeri su diverse centinaia, si sono sottoposti al tampone volontario, nelle more che il Governo provveda al potenziamento delle strutture Usmaf di competenza del ministero della Salute, viene fatto obbligo con l’ordinanza a tutti i passeggeri di sottoporsi a test molecolare o antigenico”, si legge in una nota.


“È necessario – afferma De Luca – attivare controlli rigorosissimi per chi rientra dall’estero e in particolare dai paesi dove si sta registrando un notevole incremento di casi di positività”. Sono 5.590 le persone attualmente positive al Covid- 19 in Campania, dato in aumento di 109 unità rispetto a ieri, secondo quanto riportato nel bollettino diffuso dal Ministero della Salute. Sono 400 i ricoverati con sintomi (+75 rispetto a ieri) e 30 (+1) i pazienti ricoverati in terapia intensiva, mentre sono 5.160 (+33) le persone in isolamento domiciliare.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares