X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

«Agli Oss sarà riconosciuto il ruolo socio-sanitario”- Lo annuncia il vicepresidente del Consiglio regionale della Campania Valeria Ciarambino.

“Gli operatori sociosanitari, gli assistenti sociali e i sociologi saranno finalmente riconosciuti e inquadrati con un profilo sociosanitario – afferma Ciarambino -. un risultato storico per figure che da vent’anni svolgono un ruolo fondamentale nella nostra sanità e il cui lavoro e le cui competenze si sono rivelati indispensabili nel contrasto al Covid».

«È il compimento di una battaglia che stiamo portando avanti da anni anche nel Consiglio regionale della Campania – aggiunge Ciarambino , al fianco dei tantissimi operatori che finalmente vedranno riconosciuto il proprio ruolo e la propria professionalità, ma che attendono anche di trovare adeguato spazio nella sanità campana ».

«La vicepresidente del Consiglio regionale Valeria Ciarambino ha annunciato nei giorni scorsi la lieta novella dell’approvazione unanime da parte dell’Assemblea di una sua mozione per il ritorno all’assistenza diretta. Ma non è successo niente, perché il presidente De Luca non risponde presente. Per diagnostica e prelievi ematici si continua a pagare. Ed è sempre il cittadino ad essere danneggiato».

Così Lorenzo Medici, leader della Cisl Funzione Pubblica della Campania. «Gli squilli di tromba non sono sufficienti per la risoluzione dei problemi. Servono i fatti, non bastano le buone intenzioni».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA