X
<
>

Condividi:

In 7 regioni cresce l’occupazione di posti letto nei reparti ospedalieri di area non critica da parte di malati Covid, ovvero Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Molise, Puglia e Sicilia. Proprio quest’ultima, arriva così a quota 14%, un punto sotto la soglia del 15%, indicata come uno dei parametri per il cambio di colore delle regioni.

Cresce anche l’incidenza settimanale dei casi, con 3 regioni che superano quota 100, ovvero Sardegna, Sicilia, e ben 11 che sono tra 50 e 100. Così come aumenta il tasso di occupazione delle terapie intensive Covid in 4 regioni, Emilia Romagna, Lombardia, Toscana e, soprattutto nel Lazio che arriva al 7%, mentre resta stabile un punto oltre la soglia d’allerta del 10% la Sardegna.

Questo il quadro degli aumenti che si registrano nelle regioni, in base al monitoraggio dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), che confronta i dati del 9 agosto con quelli del giorno prima.

Sono 364 i nuovi casi di coronavirus registrati in Campania nelle ultime ore, con 4 decessi. Lo comunica il ministero della Salute.

Torna stabile l’indice di contagio dopo l’impennata di due giorni fa (5,17%), dovuto al numero ridotto di tamponi eseguito, come normalmente accade nel fine settimana, con un valore pari al 2,29%.

Quattro le vittime: tre nelle ultime 48 ore, uno deceduto in precedenza ma registrato ieri. Lieve calo nelle terapie intensive con 16 posti letto occupati (lunedì 17), mentre aumentano i ricoveri in degenza a 270 mentre lunedì erano 261.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA